Rischi e soluzioni per pneumatici danneggiati
Marzo 25, 2024
rischi pneumatici

Riconoscere i rischi associati ai pneumatici danneggiati e trovare soluzioni per affrontarli è un qualcosa che qualsiasi autista dovrebbe conoscere. I pneumatici danneggiati possono presentare diversi rischi per la sicurezza stradale, come perdita di aderenza, perdita di controllo del veicolo e provocare potenziali incidenti.

È, quindi, importante adottare misure preventive per ridurre tali rischi. In questo articolo vedremo:

Cosa succede se le gomme sono crepate

Le gomme di un veicolo crepate, possono causare diversi problemi e rischi per la sicurezza stradale tua e degli altri.

Un pneumatico crepato può compromettere l’aderenza del veicolo alla strada, aumentando il rischio di perdita di controllo, soprattutto in condizioni di strade scivolose, o bagnate di pioggia.

Una crepa sulla gomma può portare, inoltre, a una perdita di pressione dell’aria, riducendo l’efficienza del veicolo e aumentando anche il consumo di carburante.

Può anche capitare che una crepa profonda possa comportare una rottura completa della gomma, rischiando di provocare incidenti di diversa entità.

Quando la gomma non si può riparare

Esistono delle situazioni in cui la crepa alla gomma non si può riparare. In questo caso l’unica soluzione è la sostituzione del pneumatico.

La gomma di un veicolo non può essere riparata quando:

  • La gomma ha subito danni strutturali gravi, come tagli profondi, lacerazioni, o buchi troppo grandi.
  • Il danno è situato sul fianco della gomma, o nelle aree vicino al bordo, dove potrebbe non essere possibile riparare la gomma in modo sicuro.
  • È presente una perforazione interna, o sono presenti danni alla struttura interna della gomma che potrebbe non essere visibile dall’esterno.
  • La gomma è vecchia, o la sua integrità strutturale è compromessa.

Quali sono i limiti di riparabilità delle gomme forate

I limiti di riparabilità delle gomme forate dipendono da diversi fattori. Il primo riguarda le dimensioni del danno. Se il foro, infatti, è troppo grande, o ha causato danni strutturali significativi alla gomma, potrebbe non essere più riparabile.

Anche la posizione del foro gioca un ruolo chiave sui limiti di riparabilità. Se il danno si trova sul fianco della gomma, o in altre aree critiche soggette a maggiori stress, potrebbe non essere riparabile.

Inoltre sarebbe preferibile non effettuare un ulteriore riparazione su una gomma che ha subito diversi danni, o è stata riparata già più volte.

È importante ricordare che alcune gomme non possono essere riparate in modo sicuro secondo le normative di sicurezza stradale, o secondo le linee guida dei produttori di pneumatici. In questi casi, la sostituzione della gomma danneggiata è spesso la soluzione consigliata per garantire la sicurezza e le prestazioni ottimali del veicolo.

Cosa fare in caso di scoppio di un pneumatico

In caso di scoppio di un pneumatico mentre si è alla guida è importante mantenere la calma e tenere in maniera salda il volante con entrambe le mani, evitando movimenti improvvisi o bruschi.

Cerca di evitare di premere improvvisamente il freno, poiché potresti perdere il controllo del veicolo. Continua a guidare, ma riduci gradualmente la velocità.

Appena possibile, segnala il cambio di corsia e spostati sul margine della strada o, se presente, sulla corsia di emergenza.

Se seguirai questi semplici passaggi senza perdere la calma, potrai gestire la situazione di emergenza nel modo migliore.

Dopo esserti fermato in sicurezza, controlla lo pneumatico danneggiato e valuta la necessità di cambiare la ruota, oppure se è meglio richiedere assistenza stradale.

Quali problemi incontriamo se il battistrada è troppo consumato

Il battistrada di un veicolo è progettato per fornire trazione e aderenza sulla strada. Se è troppo consumato, la capacità di aderenza dello pneumatico può diminuire, aumentando il rischio di perdere il controllo del mezzo, soprattutto su superfici bagnate o scivolose.

Di conseguenza, si va a ridurre la capacità della gomma di smaltire l’acqua dalla superficie della strada, aumentando il rischio di aquaplaning.

Allo stesso modo, un battistrada non in ottime condizioni può causare un aumento della distanza di frenata del veicolo. Questo succede perché viene a ridursi l’efficacia dei freni e la capacità del pneumatico di mantenere il contatto con la strada durante la frenata.

Viaggiare con un battistrada consumato può compromettere la stabilità del veicolo, che diventa, inoltre, più suscettibile a forature e danni strutturali.

Come prevenire i rischi degli pneumatici danneggiati

Per prevenire i rischi legati agli pneumatici danneggiati è fondamentale effettuare periodicamente una verifica visiva del loro stato così da individuare eventuali danni o segni di usura.

È bene controllare sempre la pressione delle gomme e mantenerla ai livelli consigliati dal produttore. Ti consigliamo, inoltre, di utilizzare pneumatici di qualità e sostituirli quando sono troppo consumati o danneggiati. Evitare di guidare su strade accidentate, o dissestate, può contribuire a prevenire danni agli pneumatici.

Guida, infine, sempre con prudenza, rispettando i limiti di velocità.