Il codice di velocità dei pneumatici auto
Novembre 27, 2023
codice velocità

Il codice di velocità degli pneumatici, generalmente rappresentato con delle lettere, indica la velocità massima che un pneumatico può raggiungere per mantenere il veicolo in sicurezza e confortevole da guidare.

È un codice in grado di fornire informazioni importanti sulle prestazioni del veicolo, come la tenuta in curva, l’aderenza su strada e la resistenza al calore. Rimane sempre importante scegliere gomme con codice di velocità adatto al veicolo, senza montare pneumatici con indici differenti.

In questo articolo capirai come leggere la tabella velocità delle gomme e la sua importanza per garantire la sicurezza e le prestazioni ottimali del tuo veicolo.

 

Qual è il significato della valutazione della velocità

La valutazione della velocità viene indicata attraverso un codice composto da una lettera, come Q, T, Y, e rappresenta la velocità massima per la quale quel particolare pneumatico è progettato per operare in sicurezza, mantenendo alte le prestazioni del veicolo.

L’indice di velocità delle gomme può variare a seconda del produttore, ma di solito includono valori come “Q”, che indica una velocità massima di 160 km/h, “S” che indica 180 km/h, “T” per 190 km/h, “H” per 210 km/h, “V” per 240 km/h e “Y” che indica 300 km/h.

La valutazione della velocità è un fattore essenziale da considerare quando si sostituiscono gli pneumatici del veicolo per garantire la sicurezza e le prestazioni ottimali.

Dov’è riportato il codice di velocità degli pneumatici?

Il codice di velocità degli pneumatici lo si può trovare stampato sul fianco, spalla, di ogni gomma. È un codice che indica la velocità massima per la quale lo pneumatico è progettato.

Generalmente si può leggere dopo la la dimensione e la costruzione del pneumatico ed è rappresentato da una lettera che può variare a seconda del produttore.

Il codice di velocità delle gomme deve essere sempre rispettato in quanto può influire sulla sicurezza e sulle prestazioni del veicolo. Se, infatti, si utilizzano degli pneumatici con un indice di velocità più basso rispetto a quello indicato dal produttore, si potrebbe compromettere la sicurezza su strada, soprattutto in una guida ad alta velocità.

È bene, dunque, nel momento in cui ci si trova a sostituire gli pneumatici, che la nuova gomma abbia lo stesso codice di velocità dell’originale.

Come viene calcolato il codice di velocità?

I codici di velocità vengono calcolati attraverso dei test nei quali lo pneumatico viene provato a una velocità di crociera pari a 10 km/h. Ogni 10 minuti viene aumentata la velocità, finché non si raggiunge la velocità desiderata.

Durante questi test, gli pneumatici vengono sottoposti a condizioni di carico specifiche e temperature controllate, così da valutare la loro capacità di dissipare il calore generato durante la guida a velocità elevate.

Il codice non viene, quindi, calcolato, ma assegnato in base ai risultati dei test di laboratorio e alle specifiche delle prestazioni del pneumatico.

Il codice di velocità si riferisce solo alla velocità?

Il codice di velocità degli pneumatici non indica solo la velocità massima nella quale la gomma può essere utilizzata in maniera sicura. Può, infatti, influenzare anche altri aspetti della prestazioni degli pneumatici, come il comfort, l’aderenza su strada, l’usura del battistrada e la tenuta in curva.

L’indice di velocità può anche dirci quale sia la resistenza al calore della gomma. Un pneumatico, infatti, che riesce a reggere velocità più elevate, è anche quello che riesce a dissipare meglio il calore generato dalla frizione con la strada a velocità elevate. E questa capacità influisce sulla resistenza al surriscaldamento e sulla durata del pneumatico.

Inoltre gli pneumatici con valutazioni di velocità superiori potrebbero offrire una migliore aderenza e una maggiore precisione nella guida, specialmente in condizioni di alta velocità.

È possibile combinare pneumatici con codici di velocità diversi?

Non è consigliato combinare pneumatici con codici di velocità differenti sullo stesso veicolo. Questa azione, infatti, potrebbe avere un impatto negativo sulle prestazioni, ma soprattutto sulla sicurezza in strada del mezzo.

Quando si montano gomme con codici di velocità diversi, lo pneumatico con la valutazione più bassa diventa il fattore limitante in termini di velocità massima sicura del veicolo. Anche se gli pneumatici con una valutazione di velocità superiore possono garantire prestazioni migliori a velocità più elevate, nel momento in cui vengono abbinati a pneumatici di classe inferiore, avremo un veicolo limitato dalla velocità massima consentita dal pneumatico meno performante.

Tutto ciò può avere come conseguenza una difficoltà da parte del guidatore di gestire correttamente il veicolo, soprattutto in particolari situazioni di emergenza, come può essere una frenata improvvisa, o una manovra particolare.

Consigliamo, quindi, sempre di montare gomme con lo stesso codice di velocità raccomandato dal produttore.

Perché è importante l’indice di velocità dei pneumatici

Avrai ormai capito che l’indice di velocità è un elemento molto importante per determinare la velocità massima che può raggiungere uno pneumatico per funzionare in maniera sicura e corretta.

La sua importanza deriva dal fatto che permette di capire quali pneumatici montare per non compromettere la sicurezza del veicolo, specialmente in situazioni di guida ad alte velocità.

La corretta corrispondenza tra l’indice di velocità dei pneumatici e la velocità massima prevista dal veicolo aiuta a garantire che gli pneumatici forniscano le prestazioni ottimali in termini di maneggevolezza, aderenza e comfort.

Conoscere l’indice di velocità delle gomme permette anche di capire la resistenza al calore degli pneumatici. Una gomma che nasce per velocità elevata, deve riuscire a dissipare meglio il calore generato durante la guida ad alta velocità. Montare pneumatici con un indice di velocità non adeguato potrebbe portare a un eccessivo surriscaldamento e ridurre la durata del pneumatico.