Cambio delle gomme estive: quando conviene metterle?
Aprile 7, 2023
cambio gomme

Fra poco sarà il momento di dover cambiare gli pneumatici passando da quelli invernali alle gomme estive. La data è quella del 15 aprile 2023, con un mese di tolleranza che porta la scadenza ultima per il cambio gomme al 15 maggio.

La legge italiana specifica che in moltissime regioni, province e comuni italiani tutti i veicoli a motore a quattro ruote, compresi i veicoli commerciali e il trasporto pesante sono soggetti all’obbligo di cambio gomme.

A termine di legge gli pneumatici invernali e 4 stagioni possono invece essere utilizzati anche nel periodo estivo purché soddisfino il codice di velocità indicato sul libretto di circolazione del veicolo.

Per aiutarti a capire quando cambiare i tuoi pneumatici con gomme estive, in questo articolo parleremo:

cambio gomme

Caratteristiche delle gomme estive

Le gomme estive sono quel tipo di pneumatici che vengono utilizzati normalmente nei periodi più caldi dell’anno, quando l’asfalto raggiunge temperature elevate e si ha la necessità di avere delle gomme che mantengano intatte le proprie caratteristiche.
Le peculiarità che contraddistinguono le gomme estive sono:

  • Ottime prestazioni nei periodi più caldi dell’anno grazie alla mescola che consente allo pneumatico di contenere la deformazione.
  • Si adattano perfettamente sia alle strade asciutte che a quelle bagnate.
  • Presentano meno scanalature rispetto alle omologhe invernali per favorire aderenza e trazione.
  • Gomme che hanno una migliore aderenza all’asfalto grazie al design del battistrada meno intagliato.
  • Gomme che tendono a diventare molto dure quando le temperature scendono sotto i 7 gradi, risultando così meno performanti.
  • Più efficienti nel consumo di carburante, grazie alla minor resistenza al rotolamento.
  • Gomme che garantiscono un ottimo controllo di guida e ottima reazione nelle frenate.

Come riconoscere gli pneumatici estivi

Il primo elemento che ti aiuta a riconoscere le gomme estive è il disegno che si trova sul battistrada: esso è composto da tasselli pieni e senza lamelle.
Inoltre, le scanalature risultano più ampie in larghezza questo perché devono riuscire a drenare più acqua evitando l’effetto aquaplaning.
Normalmente ci si affida a professionisti in grado di riconoscere senza alcun problema un treno di pneumatici estivi rispetto a quelli invernali o agli pneumatici 4 stagioni.

Sigla pneumatici estivi

Altro elemento utile per riconoscere le gomme estive è quello di guardare quale simbolo non è presente.

Infatti, nelle gomme invernali, così come in quelle all seasons, è presente sulla spalla, nella parte esterna, una dicitura “M+S” che sta per Mud + Snow, ovvero fango e neve. Questa dicitura può essere anche accompagnata da un logo con tre cime e un fiocco di neve al centro, chiamato 3PMSF – 3 Peaks Mountain Snow Flake, che identifica specifici pneumatici invernali, i quali hanno superato particolari test di frenata su superfici ghiacciate o nevose.

Nelle gomme estive tutti questi simboli non sono, invece, presenti.

cambio gomme

Come scegliere le gomme estive adatte?

Quando si decide di montare dei pneumatici estivi ci sono alcuni accorgimenti da dover prendere per scegliere quelli che più si adattano al tuo stile di vita.

Prima di tutto, infatti, bisogna prendere in considerazione la città in cui si vive. Se vivi in un luogo molto afoso e caldo, gli pneumatici estivi fanno decisamente al caso tuo, ma se, al contrario, vivi in un luogo dal clima mite, dove non è mai troppo caldo, ma nemmeno troppo freddo, puoi optare per gli pneumatici 4 stagioni.

In base alle tue esigenze e al veicolo che guidi puoi decidere la tipologia di battistrada che fa di più al caso tuo:

  • Se desideri una guida silenziosa, bilanciata, allora opta per delle gomme simmetriche.
  • Se desideri una guida più versatile e dinamica, puoi scegliere gomme estive asimmetriche, che permettono una tenuta di strada sia su terreni asciutti che su quelli bagnati.

Infine, è sempre bene tener conto del modo che si ha di guidare, perché questo ti permetterà di scegliere le gomme estive più adatte al tuo stile. Facciamo degli esempi:

  • Stile di guida ad alte velocità: scegli gomme estive con un battistrada simmetrico direzionale oppure asimmetrico. Dovranno avere un indice di velocità V o W.
  • Stile di guida da città, moderato: andranno bene pneumatici estivi con battistrada simmetrico non direzionale oppure asimmetrico. L’indice di velocità dovrà essere S o T.
  • Stile di guida da fuoristrada: in questo caso avrai bisogno di gomme estive con un battistrada profondo.

Cosa fare prima del cambio gomme estive?

Prima di fare il cambio gomme, da quelle invernali a quelle estive, ci sono alcune cose che puoi considerare e che possono, nel lungo periodo, farti risparmiare.

Se, ad esempio, gli pneumatici M+S che utilizzi hanno un indice di velocità che risulta uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione, a termine di legge puoi continuare a usarli anche per muoverti in estate; le prestazioni saranno ovviamente inferiori.

Puoi, inoltre, decidere di acquistare due treni di pneumatici e di montarli già direttamente sui cerchi così che, al momento del cambio delle gomme estivo, dovrai solamente andare a sostituire le ruote complete senza attività di sgonfiaggio, smontaggio e rimontaggio effettuando solo equilibratura e convergenza degli pneumatici.

L’equilibratura degli pneumatici è una pratica obbligatoria per ogni cambio con smontaggio-montaggio, infatti, permette di rendere omogenea, su tutte le ruote, la rotazione a qualsiasi tipo di velocità si vada.

La convergenza, non sempre necessaria ma consigliata, ti permette di regolare meccanicamente l’inclinazione delle ruote, dando più comfort alla guida e preservando gli pneumatici da un consumo irregolare e precoce

Quando conviene mettere le gomme estive?

L’utilizzo delle gomme estive è consigliato con temperature non inferiori ai i 7°C.
Ad ogni modo il Codice della Strada indica quando è possibile togliere le gomme invernali per mettere quelle estive.

  • Dal 15 aprile al 15 novembre è consentito montare pneumatici estivi.
  • Dal 15 novembre al 15 aprile su moltissime strade del territorio italiano è obbligatorio montare le gomme invernali.

Per sostituire le gomme, normalmente, viene lasciato un mese di tolleranza, per cui, teoricamente, potresti circolare con le gomme invernali fino al 15 maggio per poi montare gli pneumatici estivi. Dal canto nostro ti consigliamo di farlo il prima possibile senza aspettare il limite della data di scadenza.

Dall’obbligo sono, ovviamente, esclusi tutti quei veicoli che utilizzano pneumatici 4 stagioni.

Cosa succede se non cambio le gomme estive?

Come abbiamo detto, esiste sempre un mese di tolleranza per il cambio delle gomme, sia che si passi da quelle invernali a quelle estive, che viceversa.

Se decidessi però di non cambiare le ruote e quindi di circolare con gomme invernali in estate, potresti andare incontro a multe pesanti. Ad esempio, se si sceglie di circolare con gomme invernali che hanno un codice di velocità inferiore rispetto a quello che richiedono le gomme estive, si può incorrere in una multa superiore ai 400 € fino a oltre 1000 €, ma non solo.

Infatti, potrebbe esserti ritirata anche la carta di circolazione, con l’obbligo di sottoporsi a una “visita e prova” per dimostrare il ripristino delle condizioni corrette per circolare con il tuo veicolo.

Ma se le tue gomme invernali risultano avere un indice di velocità uguale o superiore a quello indicato dalla carte di circolazione, puoi muoverti senza paura di incorrere in multe. Noi ti consigliamo comunque di sostituire le gomme invernali con quelle estive, anche se l’indice di velocità dovesse essere superiore o uguale, questo perché gli pneumatici termici hanno uno spazio di frenata superiore, una minore tenuta di strada su asciutto e un consumo precoce e irregolare del battistrada.

Quanto costa fare il cambio gomme?

Normalmente il gommista richiede dai 30 ai 70 euro per il cambio di gomme. Solitamente il costo può essere più basso se si deve cambiare solo il treno di gomme invernali con quello estivo, che ha già i suoi cerchioni.